Kili di piombo

Ombre nemiche sulla folla

E poi kili di piombo

Fann il concerto

Più triste del mondo.

Bandiere in movimento

Si gonfiano sopra urla

Di chi ancora ci crede.

–   E’ qualcosa che va oltre la fede –

I loro miseri stracci

Dicon tanto

D’una sete che leva il pianto.

 

Piovono bombe

Dei padroni del mondo

Che son bravi a parlare

E far una guerra al secondo.

 

La fame è roba d’altri.

Di coloro che davvero lottano

Per non rimanere schiavi, né codardi.

 

GC